Regione Abruzzo
Alto Contrasto Reimposta
Area Protetta
Menu
Menu
Stemma

Bollettino di criticità del giorno 26 febbraio 2024



Immagine Allarmeteo
Logo Protezione Civile Allerta Meteo Comunale
Rischio Idraulico
Assenza di criticità
Rischio Temporali
Assenza di criticità
Rischio Idrogeologico
Assenza di criticità

Nel Bollettino di criticità regionale è sintetizzata la valutazione dei possibili effetti al suolo previsti nelle zone di allerta dell'Abruzzo a seguito di fenomeni meteorologici e idrologici. Per la giornata di DOMANI, MARTEDÌ 27 FEBBRAIO 2024, previsto CODICE VERDE (ASSENZA DI FENOMENI SIGNIFICATIVI PREVEDIBILI) su TUTTE le ZONE di ALLERTA.

Provincia di Teramo - Avviso di condizioni meteorologiche avverse del 22 febbraio 2024

Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse n. 224011, recante:

 

DALLA SERATA/NOTTE DI OGGI, GIOVEDI’ 22 FEBBRAIO 2024, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO:

 

“PRECIPITAZIONI, DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, SU LOMBARDIA, EMILIA-ROMAGNA, PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA E TOSCANA, IN ESTENSIONE DALLA MATTINA DI DOMANI, VENERDI 23 FEBBRAIO 2024, A UMBRIA, LAZIO, ABRUZZO E MOLISE, SPECIE SUI SETTORI APPENNINICI.I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTI ATTIVITÀ ELETTRICA, POSSIBILI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO;”

“… OMISSIS….”

“ VENTI DA FORTI A BURRASCA DAI QUADRANTI MERIDIONALI, CON TEMPORANEI RINFORZI FINO A BURRASCA FORTE, SU EMILIA-ROMAGNA, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA, TOSCANA, MARCHE, UMBRIA E LAZIO, IN ESTENSIONE DALLE PRIME ORE DI DOMANI, VENERDÌ 23 FEBBRAIO 2024, A CAMPANIA, ABRUZZO, MOLISE, PUGLIA, CALABRIA, BASILICATA E SICILIA. MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE.”

Al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, si raccomanda alle Amministrazioni comunali, tra l’altro, di:

-          assicurarsi di aver provveduto alla manutenzione di alberature;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi..);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          assicurarsi della tempestività di intervento degli addetti in quanto potrebbero verificarsi blackout elettrici e telefonici anche prolungati;

-          nelle zone di montagna, qualora presenti, verificare adeguate misure di sicurezza degli impianti di risalita;

-          nelle zone costiere, provvedere al monitoraggio delle aree prospicienti il litorale;

-          verificare le strutture provvisorie (tensostrutture, ponteggi,..) di propria competenza;

-          attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio;

-          mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie);

-          prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento;

-          verificare la disponibilità del proprio personale;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          mantenersi costantemente aggiornati consultando il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it ;

-          dare ampia diffusione alla cittadinanza delle norme di autoprotezione riportate sul sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it .

 

Provincia di Pescara - Avviso di condizioni meteorologiche avverse del 22 febbraio 2024

Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse n. 224011, recante:

 

DALLA SERATA/NOTTE DI OGGI, GIOVEDI’ 22 FEBBRAIO 2024, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO:

 

“PRECIPITAZIONI, DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, SU LOMBARDIA, EMILIA-ROMAGNA, PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA E TOSCANA, IN ESTENSIONE DALLA MATTINA DI DOMANI, VENERDI 23 FEBBRAIO 2024, A UMBRIA, LAZIO, ABRUZZO E MOLISE, SPECIE SUI SETTORI APPENNINICI.I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTI ATTIVITÀ ELETTRICA, POSSIBILI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO;”

“… OMISSIS….”

“ VENTI DA FORTI A BURRASCA DAI QUADRANTI MERIDIONALI, CON TEMPORANEI RINFORZI FINO A BURRASCA FORTE, SU EMILIA-ROMAGNA, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA, TOSCANA, MARCHE, UMBRIA E LAZIO, IN ESTENSIONE DALLE PRIME ORE DI DOMANI, VENERDÌ 23 FEBBRAIO 2024, A CAMPANIA, ABRUZZO, MOLISE, PUGLIA, CALABRIA, BASILICATA E SICILIA. MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE.”

Al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, si raccomanda alle Amministrazioni comunali, tra l’altro, di:

-          assicurarsi di aver provveduto alla manutenzione di alberature;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi..);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          assicurarsi della tempestività di intervento degli addetti in quanto potrebbero verificarsi blackout elettrici e telefonici anche prolungati;

-          nelle zone di montagna, qualora presenti, verificare adeguate misure di sicurezza degli impianti di risalita;

-          nelle zone costiere, provvedere al monitoraggio delle aree prospicienti il litorale;

-          verificare le strutture provvisorie (tensostrutture, ponteggi,..) di propria competenza;

-          attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio;

-          mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie);

-          prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento;

-          verificare la disponibilità del proprio personale;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          mantenersi costantemente aggiornati consultando il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it ;

-          dare ampia diffusione alla cittadinanza delle norme di autoprotezione riportate sul sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it .

 

Provincia dell'Aquila - Avviso di condizioni meteorologiche avverse del 22 febbraio 2024

Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse n. 224011, recante:

 

DALLA SERATA/NOTTE DI OGGI, GIOVEDI’ 22 FEBBRAIO 2024, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO:

 

“PRECIPITAZIONI, DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, SU LOMBARDIA, EMILIA-ROMAGNA, PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA E TOSCANA, IN ESTENSIONE DALLA MATTINA DI DOMANI, VENERDI 23 FEBBRAIO 2024, A UMBRIA, LAZIO, ABRUZZO E MOLISE, SPECIE SUI SETTORI APPENNINICI.I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTI ATTIVITÀ ELETTRICA, POSSIBILI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO;”

“… OMISSIS….”

“ VENTI DA FORTI A BURRASCA DAI QUADRANTI MERIDIONALI, CON TEMPORANEI RINFORZI FINO A BURRASCA FORTE, SU EMILIA-ROMAGNA, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA, TOSCANA, MARCHE, UMBRIA E LAZIO, IN ESTENSIONE DALLE PRIME ORE DI DOMANI, VENERDÌ 23 FEBBRAIO 2024, A CAMPANIA, ABRUZZO, MOLISE, PUGLIA, CALABRIA, BASILICATA E SICILIA. MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE.”

Al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, si raccomanda alle Amministrazioni comunali, tra l’altro, di:

-          assicurarsi di aver provveduto alla manutenzione di alberature;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi..);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          assicurarsi della tempestività di intervento degli addetti in quanto potrebbero verificarsi blackout elettrici e telefonici anche prolungati;

-          nelle zone di montagna, qualora presenti, verificare adeguate misure di sicurezza degli impianti di risalita;

-          nelle zone costiere, provvedere al monitoraggio delle aree prospicienti il litorale;

-          verificare le strutture provvisorie (tensostrutture, ponteggi,..) di propria competenza;

-          attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio;

-          mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie);

-          prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento;

-          verificare la disponibilità del proprio personale;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          mantenersi costantemente aggiornati consultando il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it ;

-          dare ampia diffusione alla cittadinanza delle norme di autoprotezione riportate sul sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it .

 

Provincia di Chieti - Avviso di condizioni meteorologiche avverse del 22 febbraio 2024

Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse n. 224011, recante:

 

DALLA SERATA/NOTTE DI OGGI, GIOVEDI’ 22 FEBBRAIO 2024, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO:

 

“PRECIPITAZIONI, DA SPARSE A DIFFUSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, SU LOMBARDIA, EMILIA-ROMAGNA, PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA E TOSCANA, IN ESTENSIONE DALLA MATTINA DI DOMANI, VENERDI 23 FEBBRAIO 2024, A UMBRIA, LAZIO, ABRUZZO E MOLISE, SPECIE SUI SETTORI APPENNINICI.I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTI ATTIVITÀ ELETTRICA, POSSIBILI GRANDINATE E FORTI RAFFICHE DI VENTO;”

“… OMISSIS….”

“ VENTI DA FORTI A BURRASCA DAI QUADRANTI MERIDIONALI, CON TEMPORANEI RINFORZI FINO A BURRASCA FORTE, SU EMILIA-ROMAGNA, VENETO, FRIULI VENEZIA GIULIA, TOSCANA, MARCHE, UMBRIA E LAZIO, IN ESTENSIONE DALLE PRIME ORE DI DOMANI, VENERDÌ 23 FEBBRAIO 2024, A CAMPANIA, ABRUZZO, MOLISE, PUGLIA, CALABRIA, BASILICATA E SICILIA. MAREGGIATE LUNGO LE COSTE ESPOSTE.”

Al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, si raccomanda alle Amministrazioni comunali, tra l’altro, di:

-          assicurarsi di aver provveduto alla manutenzione di alberature;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi..);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          assicurarsi della tempestività di intervento degli addetti in quanto potrebbero verificarsi blackout elettrici e telefonici anche prolungati;

-          nelle zone di montagna, qualora presenti, verificare adeguate misure di sicurezza degli impianti di risalita;

-          nelle zone costiere, provvedere al monitoraggio delle aree prospicienti il litorale;

-          verificare le strutture provvisorie (tensostrutture, ponteggi,..) di propria competenza;

-          attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio;

-          mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie);

-          prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento;

-          verificare la disponibilità del proprio personale;

-          verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi);

-          verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;

-          mantenersi costantemente aggiornati consultando il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it ;

-          dare ampia diffusione alla cittadinanza delle norme di autoprotezione riportate sul sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it .

 

Ultime Notizie

24/02/2024

Elezioni Regionali di domenica 10 marzo 2024. Manifesto delle liste e dei candidati.

Pubblicato in: Amministrazione

Leggi di più
21/02/2024

Elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia da parte dei cittadini dell' Unione Europea residenti in Italia.

Pubblicato in: Amministrazione

Leggi di più
25/01/2024

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE E DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA REGIONE ABRUZZO DI DOMENICA 10 MARZO 2024. CONVOCAZIONE DEI COMIZI ELETTORALI E RIPARTIZIONE SEGGI.

Pubblicato in: Amministrazione

Leggi di più
24/01/2024

SELEZIONE PER COLLOQUIO E TITOLI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO E PART-TIME AL 50,00% DI UN ISTRUTTORE TECNICO CAT. C POS. ECON. C1)

Pubblicato in: Amministrazione

Leggi di più
Tutte le notizie

Utilità

Albo Pretorio
Amministrazione Trasparente
Modulistica
Ordinanze
Risultati elettorali
SUAP
Delibere
Bandi di concorso
Calcolo IUC
Determine
CUC Alta Vestina
Cambio Residenza
Pubblicazioni di matrimonio
Strumenti Urbanistici
Raccolta Differenziata